Ethereum Istanbul Hard Fork

SpectroCoin supporterà l’Hard Fork di Ethereum – Istanbul

Non ci sono dubbi che Ethereum abbia cambiato le regole del gioco nel mondo della criptovaluta, introducendo una piattaforma decentralizzata basata su blockchain, essenzialmente fornendo il modello concettuale per la prossima generazione di blockchain.

Mentre Ethereum gode di essere la piattaforma dominante per le applicazioni decentralizzate, così come la seconda criptovaluta in termini di mercato, la comunità dietro il progetto continua il processo di innovazione. E’ arrivato il momento per un altro aggiornamento a livello di rete. La hard fork di Istanbul è in arrivo, e siamo qui per guidarvi attraverso tutto ciò che sta per accadere.

Verso Ethereum 2.0

La rete ha già attraversato 7 hard fork (miglioramenti e aggiornamenti del suo protocollo di base) e sta già arrivando all’ottavo: la hard fork di Istanbul, con il quale Ethereum sta raggiungendo Serenity o Ethereum 2.0, spesso considerato l’iterazione finale nella progressione della rete.

Dopo essere stato rinviato per tre volte,  la tanto attesa hard fork di Istanbul è programmata per iniziare al blocco 9069000 prevista per l’8 dicembre 2019. Per chiunque sia particolarmente interessato, può seguire il conto alla rovescia e lo stato dell’aggiornamento qui. Per chi invece, non è ancora familiare con il temine “hard fork”, consigliamo di consultare il nostro articolo della Hard Fork di Costantinopoli.

The network is approaching Serenity or Ethereum 2.0, often considered the concluding iteration in the network's progression.

L’hard fork di Istanbul è un importare aggiornamento per la blockchain di Ethereum, che mira alla scalabilità, a ridurre i costi del gas, e a modificare i contratti intelligenti per una funzionalità più inventiva. In poche parole, l’insieme di cose per rendere la rete più economica e veloce, e allo stesso tempo senza compromettere i principi fondamentali del decentramento.

La preoccupazione centrale per quanto riguarda l’ultima hard fork di Ethereum, è creare le basi, ed infine passare l’attuale protocollo di consenso Proof of Work (PoW) al modello Proof of Stake (PoS); per raggiungere la svolta di Ethereum 2.0.  Per saperne di più sulla differenza tra PoW e PoS leggi qui.

Quindi non è inaspettato che l’aggiornamento di rete includesse inizialmente 38 Proposte di Miglioramento di Ethereum (EIP-Ethereum Improvement Proposals). Tuttavia, in risposta alla redazione della comunità di Ethereum, il numero fu ridotto a 14 e infine diviso in due parti. La prima chiamata Istanbul, contente 6 su 14 proposte, la seconda Berlino, composto dagli altri otto ed è previsto per giugno 2020.

Quali EIP sono inclusi nella Hard Fork di Istanbul

Come notato sopra, solo sei EIP su 14 EIP sono stati selezionati per la prossima hard fork di Istanbul. La maggior parte di questi riguarda la scalabilità e la riduzione dei costi del gas. Di seguito è riportato un elenco di EIP di Istanbul accettati:

EIP-152 – Aggiungere la pre-compilazione F alla funzione di compressione Blake2.
In sostanza questo EIP dovrebbe aumentare l’interoperabilità tra Zcash e Ethereum.

EIP-1108 – Ridurre i costi del gas di pre-compilazione alt_bn128.
Una proposta universalmente accettata che renderà le applicazioni per la privacy come  zk-SNARKs, AZTEC, e Zether più economiche da utilizzare sulla blockchain di Ethereum.

EIP-1344 – Aggiungere il codice operativo ChainID.
Questo EIP propone l’uso di una chain-ID per monitorare i contratti all’interno della chain di Ethereum in cui si trovano. Ciò dovrebbe essere utile quando si tratta di firme sui contratti intelligenti.

EIP-1884 – Rivalutazione del prezzo per codici operativi dipendenti dalla dimensione del trie.
Probabilmente l’EIP più controverso del gruppo. In parte dovuto al fatto che questo EIP rivaluta il prezzo di alcuni  codici operativi precedentemente ritenuti economi. Il suo obiettivo centrale è prevenire attacchi di spam che potrebbero causare ritardi estesi nella blockchain.

EIP-2028 – Riduzione dei costi del gas per i dati di transazione.
Mira a ridurre i costi del gas di Calldata dagli attuali 68 gas per byte. Il vantaggio principale di questa proposta è che una maggiore larghezza di banda per Calldata dovrebbe migliorare la scalabilità, poiché più dati si adatteranno in un singolo blocco.

EIP-2200 – Misura del gas netto per operazioni SSTORE.
Per ridurre le spese eccessive del gas, EIP  mira a modificare il modo in cui le operazioni EVM SSTORE vengono misurate e caricate.

In conclusione

Please note that if you happen to use or hold Ether on SpectroCoin, there is nothing on your part that needs to be done.

L’hard fork di Ethereum Istanbul è un passo coraggioso per l’intera rete. Una volta implementati tutti gli aggiornamenti del protocollo, Ethereum dovrebbe essere molto più veloce, più efficiente e anche in termini di sicurezza.

Come la maggior parte dei cambiamenti, l’hard fork di Istanbul potrebbe non essere semplice, ma è una parte fondamentale del progetto principale: il passaggio a Ethereum 2.0.  La fase successiva è già in corso con otto EIP confermati: l’hard fork di Berlino dovrebbe includere il controverso passo verso ProgPoW,  previsto per giugno 2020.

Tieni presente che se utilizzi o mantieni il tuo Ether su SpectroCoin, non è necessario eseguire alcuna operazione.

Se hai ulteriori domande riguardanti l’Hard Fork di Istanbul su SpectroCoin, contattaci tramite [email protected].